Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO

Scarpiere

La scarpiera assolve la funzione fondamentale di fare ordine all'interno di una casa. Ne esistono di diverse dimensioni e forme. Nel tempo anche la tecnologia ha accompagnato lo sviluppo del prodotto consentendo di ottimizzare il rapporto tra dimensione e capienza.
Visti di recente
Regali Aziendali
Scopri assieme al nostro servizio clienti b2b i regali con cui la tua azienda può premiare clienti e fornitori senza rinunciare a distinguersi.
Iscriviti alla Newsletter
Idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive sull'home design ma non solo. Ti raccontiamo l'universo della casa in tutta la sua bellezza.
Proseguendo accetti Privacy e Termini e Condizioni
Invita un Amico
In casa LOVEThESIGN più si è meglio si sta. Invita tutti i tuoi amici: per te un buono sconto a ogni loro primo acquisto.
Customer Service Servizio Clienti Dedicato
Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com
Prodotti 100% Originali Prodotti 100% Originali
Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.
Soddisfatti o Rimborsati Soddisfatti o Rimborsati
Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.
Pagamenti Sicuri Pagamenti Sicuri
Payments
Una casa deve essere arredata secondo un certo gusto, che soddisfi le esigenze di chi la abita. Mobili e suppellettili seguiranno uno specifico ordine, un'ideologia, in armonia con la personalità di chiunque assaporerà giorno dopo giorno l'accoglienza di un'abitazione allestita sulla base di ogni necessità. Ciascun mobile ha la sua storia, che nasce dalla progettazione per evolversi ed unirsi alla storia di chi lo acquista e lo fa suo, diventando parte integrante della propria vita. E' con tale concezione che gli arredi di uso quotidiano hanno assunto, negli ultimi anni, la veste di sculture di design. Non più complementi finalizzati al solo
Una casa deve essere arredata secondo un certo gusto, che soddisfi le esigenze di chi la abita. Mobili e suppellettili seguiranno uno specifico ordine, un'ideologia, in armonia con la personalità di chiunque assaporerà giorno dopo giorno l'accoglienza di un'abitazione allestita sulla base di ogni necessità. Ciascun mobile ha la sua storia, che nasce dalla progettazione per evolversi ed unirsi alla storia di chi lo acquista e lo fa suo, diventando parte integrante della propria vita. E' con tale concezione che gli arredi di uso quotidiano hanno assunto, negli ultimi anni, la veste di sculture di design. Non più complementi finalizzati al solo scopo di contenere, riordinare. Piuttosto pezzi unici che entrano in simbiosi con l'individualità e le preferenze. Questi mescolano perfezione ed esigenza, plasmano forme semplici ma di forte impatto. Nella loro eleganza si conformano all'arredamento di una stanza e diventano un tutt'uno con lo stile scelto per il mobilio. Non appesantiscono, non danno l'impressione di ostruire gli spazi in maniera confusionale. Le nuove linee alleggeriscono le camere conferendo un tocco di profondità, anche laddòve la profondità è ridotta al minimo essenziale. Complementi come le scarpiere non sono più oggetti da nascondere dietro una porta o all'interno di un ripostiglio. Essi si evolvono in qualcosa che valorizza l'angolo di una camera, conservando allo stesso tempo l'uso per cui essi sono stati fabbricati. L'architettura dello stile Madia si adatta proprio alle esigenze di qualsiasi stanza della propria abitazione. Lo spazio è salvaguardato in due modi: il design, snello, lineare e pulito, è studiato perfino per quei vani di piccole dimensioni, come una camera da letto o l'ingresso di una casa ricavati in abitazioni accoglienti tipiche dei monolocali; mentre il suo utilizzo riduce l'accumulo di scarpe prevenendo l'annosa questione di decidere se conservare o gettare obbligatoriamente qualcosa che, in verità, ha un proprio, intrinseco valore. Pensate a quelle scarpe acquistate ed usate poche volte, che necessitano di essere serbate con una certa cura per essere indossate nell'occasione più opportuna: una cerimonia, un anniversario, un incontro. Le scarpiere nascono per soddisfare principalmente una specifica ed unica esigenza: custodire piccole opere d'arte di manifattura italiana, per prevenirle dalla polvere e dall'umidità che abitano le nostre case. Gli agenti atmosferici e gli sbalzi di temperatura possono rovinare irreversibilmente ogni tipo di calzatura, che sia essa di cuoio, di pelle, di stoffa o di gomma. La muffa può sporcare fodera e tomaia, imprimendo allo stesso tempo un odore sgradevole difficile da rimuovere. Le tarme bucano qualsiasi tessuto e non desistono dai materiali di cui è composta una scarpa qualunque. Una scarpiera sopperisce a tutto ciò, mantenendo intatti gli unici accessori che i nostri piedi indossano quotidianamente con piacere per lavoro, tempo libero, fitness e hobbies. E che dovranno preservarsi sempre alla perfezione. Le prime scarpiere erano mobili ingombranti adattabili a cantine o magazzini, dall'estetica tozza e generalmente nuda. Monocolore, nella maggior parte dei casi scuro, erano spesso ricavati da oggetti di recupero o fatti con materiali poveri, con l'unico scopo di riordinare le calzature durante il cambio della stagione. Alcune erano in legno, comparabili pressapoco ad un armadietto sobrio formato da due ante, all'interno delle quali due ripiani, fatti di compensato, suddividevano gli scaffali consentendo di riporre le scarpe femminili separatamente da quelle maschili. La pesantezza delle forme, e soprattutto degli elementi, non li rendeva esteticamente belli, ma l'essenzialità era conforme allo scopo per cui essi erano costruiti: conservare. Successivamente, complici la fantasia, il fai da te, le nuove tendenze contemporanee e la capacità manuale, le scarpiere assunsero uno slancio lineare che permettesse loro di stare nascoste negli angoli più impensabili di una casa. Una nicchia dietro la porta o un angolo di muro nascosto diventavano il luogo migliore per contenerle, nascondendole allo stesso tempo alla vista. L'evoluzione delle idee nel campo del design, avvenuto lo scorso ventennio, ha permesso di concepire arredi funzionali, semplici, ma poco adatti ad essere mostrati nel complesso di una camera al fine di diventarne un corredo. Si rispondeva all'unica esigenza di strutturare un mobile che assolvesse il solo compito di diminuire l'area invasa dalle calzature di un'intera famiglia. E, allo stesso tempo, quella di limitare lo spazio occupato da un mobile che, seppur fondamentale, non doveva necessariamente apparire come un tassello d'arredo nel resto della stanza. Poca importanza veniva data all'aspetto estetico, fondamentale per quelle case la cui planimetria è ridotta al minimo per esigenze di logistica. Perciò emergeva la priorità di ammobiliare ambienti con pochi arredi che, oltre ad essere pratici dovevano essere, in egual modo, esteticamente belli. Il ferro divenne l'elemento principale e caratterizzante di queste scarpiere degli anni novanta, che apparivano come blocchi freddi adeguati ad ogni spazio. Un'unica forma, quella del parallelepipedo, sembrava essere la migliore risposta per soddisfare il bisogno di essere circondati da ordine e da spazi liberi. E' da ultimo l'intuizione di fare della scarpiera un complemento d'arredo che sia al tempo stesso utile e bello da vedere, funzionale ma d'effetto. La soluzione viene offerta dalle scarpiere moderne, come quelle in stile Madia, progettate per rispondere ad ogni esigenza in tema di ambienti di ogni dimensione: dagli appartenenti ai monolocali, per finire agli ampi spazi ricreati in strutture moderne, come ad esempio un loft o un attico. Esse si adattano in ogni dove, senza rinunciare alla possibilità di essere collocati in qualsiasi posto che non sia un angolo necessariamente nascosto. Le linee sono armoniose e geometriche, all'avanguardia nel mercato di riferimento, e differiscono dalla concorrenza per l'essenzialità e la leggerezza con cui sono ideate e realizzate. Si accomodano in qualsiasi angolo della propria casa e non sottraggono inutile spazio al resto dell'arredamento. Ad esempio possono sfruttare la parete vuota di un corridoio, oppure occupare il cantuccio di una stanza adibita a studio senza spezzare con il resto dell'arredo, riempiendo invece un punto qualsiasi di una camera personale. Sono adatte per la stanza dei bambini, si incastonano senza stonare nella camera da letto matrimoniale. Possono essere posizionate in prossimità della porta d'ingresso, lì dove c'è un appendiabiti e un portaombrelli: segno della frettolosità quotidiana che ci obbliga ad avere tutto sottomano. Le scarpe potranno essere conservate appena rientrati a casa, e saranno disponibili prima di uscire. La semplicità delle forme dello stile Madia consente di scegliere la scarpiera più consona all'architettura della propria abitazione. Si pensi alle mansarde ricavate da un sottotetto, molto piccole e difficili da arredare con oggetti che possano sfruttare al meglio l'area dimensionata di un'abitazione di questo tipo. Lo spazio si riduce in prossimità dei muri, impedendo l'uso di mobili slanciati in altezza, e la concorrenza del mercato difficilmente propone oggetti consoni a tale esigenze. Generalmente si adattano arredi concepiti per le classiche abitazioni, o tutt'al più ci si serve di esperti del settore che fabbricano su misura il mobile in questione. Saranno necessari complementi di ridotte dimensioni, sviluppati principalmente in larghezza, e che abbiano la stessa praticità degli arredi tradizionali. Ed è con questo intento che le scarpiere in stile Madia vengono elaborate dai migliori designer del settore, per essere sempre al passo con i tempi, per adeguarsi a qualsiasi luogo si scelga di vivere la propria quotidianità. Le scarpiere Sko, di colore bianco o grigio, sono composte da due ripiani. La loro essenzialità e la leggerezza delle forme le rendono poco ingombranti e accomodabili ovunque. Perchè nasconderle sotto il letto quando la purezza del design fa delle scarpiere Sko un oggetto industrial chic? Esse non sono solo scarpiere. Sono mobili a tutti gli effetti, belli da vedere e facili da sfruttare. Sono pezzi di arredo da esibire, e non da nascondere. I colori, innovativi e intramontabili, possono coordinarsi con tutte le tipologie di complemento, trovando sintonia per ogni tipo di mobilio: da quello classico allo stile ricercato, per finire al moderno, volutamente desiderato dalle nuove generazioni. Il bianco è un colore tradizionale, facile da abbinare a qualsiasi tonalità. Il grigio della scarpiera Sko è ottimo se si opta per un arredo in stile urban, oppure se le camere sono accessoriate con mobili lineari e di tendenza. Ad esempio la scarpiera Leanera è slanciata ma particolare. Essa è composta da un appendiabiti funzionale, e, oltre ad avere un ripiano riservato alle sole scarpe, diventa ottima da posizionare nell'ingresso di casa propria. Due accessori in un solo mobile equivale al risparmio di spazio senza rinunciare alla comodità. La freschezza del disegno soddisfa tutti i gusti, conferendo un tocco chic grazie alla semplicità delle forme. La snellezza delle superfici permette di poggiare le scarpe come se fossero soprammobili. Pulito ed elegante, ogni ripiano è studiato per riordinare il tutto con gusto e semplicità. La varietà dei modelli accontenta ogni tipo di bisogno. Ciascuna creazione è studiata per centrare un solo obiettivo: soddisfare le richieste dei propri clienti. Le scarpiere in stile Madia, di agevoli dimensioni, sono gradite in primis dai single, la cui vita frenetica viene suddivisa fra impegni e lavoro. L'esigenza di riorganizzare l'abbigliamento e gli accessori diventa fondamentale per avere tutto a portata di mano e risparmiare il maggior tempo possibile. Per le famiglie potranno servire più scarpiere, in ciascuna delle quali sarà possibile riporre le scarpe di qualunque membro. La quotidianità di una famiglia è formata da momenti in cui il caos regna sovrano, e per porre un ordine bisognerà ricorrere a mobili che riescano a contenere e a riorganizzare gli oggetti di tutti. Se gli ambienti lo consentono si potranno accomodare le varie scarpiere in angoli diversi della casa, come ad esempio nella cameretta dei ragazzi e nella stanza da letto, in modo da serbare l'appartenenza di ciascun paio di scarpe. Ad ognuno la sua scarpiera, unica e personale. La qualità delle scarpiere in stile Madia della LOVETheSIGN è sinonimo di eccellenza e cura nella realizzazione dei prodotti. L'utilizzo dei materiali di prima scelta consente di ottenere un mobile solido che dura negli anni, come ogni complemento d'arredo di alta manifattura. Il legno, elemento essenziale nell'arredo, è una caratteristica fondamentale dell'azienda, ma diventa protagonista nelle scarpiere che si trasformano in mobili di stile e di tendenza. Il legno non passa mai di moda, esso è accostabile ad ogni materiale: dal ferro agli elementi plastici. Si sposa in maniera perfetta con ogni elemento costituivo, abbracciando la forma con stile ed eleganza. Il legno è soprattutto un materiale eco-sostenibile, ecologico e cento per cento naturale, perfetto per oggetti che avranno lunga vita all'interno di una casa. Il connubio fra i materiali assemblati nella scarpiera è frutto di ricerca e di esperienza nel settore dei mobili. Il risultato finale è davvero incredibile, come nel caso delle scarpiere Sko. Realizzate con legno di frassino e acciaio perforato, la loro robustezza perdurerà a lungo. La scarpiera Leanera, in faggio e metallo, è slanciata ma resistente, comoda da utilizzare e facile da posizionare. L'intera struttura delle scarpiere è intuitiva e facile da utilizzare. Riassettare le scarpe sarà un gioco da ragazzi, un'attività a cui potrà essere riservato poco tempo. A seconda della tipologia scelta si potrà sfruttare un ripiano per riporre le scarpe di lui, mentre quello successivo sarà riservato alle calzature di lei, che necessitano di uno scaffale proprio. Alle volte organizzare le scarpe diventa un'impresa ardua, soprattutto quando non si ha la minima idea di quale ordine utilizzare per ottimizzare al meglio gli spazi disponibili. L'esigenza di risparmiare tempo quando, di fretta, si cerca un paio di sandali o delle snikers da passeggio è prioritaria, ma un buon riassetto all'interno della propria scarpiera agevolerà ogni scelta. Ciascun momento della giornata ha le sue scarpe. Calzature comode sono destinate per il lavoro ed il tempo libero, mentre per le occasioni si custodiscono veri gioielli dell'artigianato italiano. Un'idea sarebbe quella di posizionare le scarpe utilizzate con frequenza nei ripiani più alti della scarpiera, seguendo un preciso ordine: a destra quelle maschili, a sinistra le femminili, o viceversa. Al bando la confusione che sottrae tempo prezioso nell'arco di una giornata. In maniera automatica sarà facile intuire lo scomparto appositamente dedicato e prelevare, senza pensarci, il paio da indossare. L'occhio avrà una visuale immediata della serie di scarpe riordinate su un unico ripiano, e la scelta dell'accessorio sarà quindi istantaneo. Non sarà necessario mettersi alla ricerca delle calzature da infilare, perché averle a portata di mano sarà tanto facile quanto utile. Non più sotto una sedia o sparse in chissà quale stanza. Le scarpe da passeggio o quelle da fitness possono trovate collocazione nel ripiano sottostante, laddòve non è fondamentale risparmiare tempo nella ricerca degli oggetti. L'ultimo scomparto ha questa funzionalità: ossia consentire di riporre quelle cose che non hanno valenza prioritaria nella vita di tutti i giorni. Sapendo il posto in cui trovarle, le scarpe da tennis saranno reperibili facilmente, qualora venisse voglia di correre all'aria aperta. Non servono tutte le mattine, si indossano quando se ne ha il tempo. Le calzature da occasione, cioè i tacchi eleganti da donna e i mocassini da uomo, trovano perfetta sistemazione in una scarpiera ad essi dedicata. Non essendo utilizzate con una certa frequenza, potranno essere conservate in un posto a parte, diverso dall'immediata visuale ottica, con la consapevolezza di trovarle posizionate lì, in un angolo diverso della casa, protette dal disordine e pronte per essere calzate alla prima circostanza. Anche le scarpe dei bambini sono ordinabili all'interno di una scarpiera. Occupano poco spazio e sgomberano la stanzetta dal cumulo di abbigliamento che si forma durante la giornata. Perfino loro avranno l'opportunita di risparmiare tempo prima di andare a scuola ed impareranno, contemporaneamente, il significato di mettere in ordine. Potrà essere un gioco, il loro, ed un compito in meno per i genitori. Non più scatole sparse in ogni dove: sotto il letto, nell'armadio o nei ripostigli che ingombrano inutilmente il pavimento. Non solo cantina e sgabuzzini, quanto invece scarpiere modulari poste lì, a portata di mano. Sono leggere, compatte, resistenti nel tempo e all'umidità. L'acciaio perforato è facile da pulire e non si impregna del terriccio portato dierto dalle suole. Il montaggio richiede una difficoltà media ed il peso è davvero minimo. Trentaquattro centimetri di profondità per incassarsi all'interno di una nicchia presente in una stanza. Le scarpiere Sko sono progettate anche per essere poste nelle cabine armadio, che tanto vanno di moda negli ultimi anni. Ogni scarpa è al suo posto. La capienza degli scomparti consente di riporre qualsiasi tipo di modello acquistato: dagli stivaletti agli stiletti, dai tronchetti per giungere alle comode polacchine, per non parlare dei sandali estivi, utilizzati qualche mese e dimenticati in chissà quale angolo della casa. Le soluzioni sono molteplici e le scarpiere soddisfano ogni priorità. Ad esempio se ne potrebbe usare una per riporre le scarpe dismesse, quelle passate di moda ma ancora in ottimo stato. Non sarà necessario fare una cernita di questo o di quel modello gettandolo a malincuore in qualche cassonetto dei rifiuti ben sapendo che, prima o poi, la moda ritorna. Quante volte le scarpe andate in voga in un dato periodo sono tornate in auge qualche decennio dopo. E quante volte ci si pente nel doversi disfare di calzature che ci hanno accompagnato in alcuni particolari momenti della nostra vita. Eppure sapere di poterle conservare senza avere il problema dello spazio può tornare sempre utile. Perché la filosofia di una scarpiera è sempre una soltanto: essere al passo con il tempo.
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.

Pagamenti Sicuri
Payments