Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO

Pouf contenitore

È difficile osservare un pouf e non provare il desiderio di utilizzarlo, di sedersi anche per pochi minuti e rilassarsi. I pouf si spostano facilmente e arredano con semplicità, ma occupano anche un po' di spazio: forse è questa la ragione che ha dato vita a una serie di pouf contenitore. I pouf contenitore sono arredi comodi e molto apprezzati, ma sempre funzionali.
Visti di recente
Regali Aziendali
Scopri assieme al nostro servizio clienti b2b i regali con cui la tua azienda può premiare clienti e fornitori senza rinunciare a distinguersi.
Iscriviti alla Newsletter
Idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive sull'home design ma non solo. Ti raccontiamo l'universo della casa in tutta la sua bellezza.
Proseguendo accetti Privacye Termini e Condizioni
Invita un Amico
In casa LOVEThESIGN più si è meglio si sta. Invita tutti i tuoi amici: per te un buono sconto a ogni loro primo acquisto.
Customer Service Servizio Clienti Dedicato
Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com
Prodotti 100% Originali Prodotti 100% Originali
Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.
Soddisfatti o Rimborsati Soddisfatti o Rimborsati
Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.
Pagamenti Sicuri Pagamenti Sicuri
Payments

Pouf Contenitore: la storia 

Arredare la propria casa è un dovere, ma un dovere, diciamocelo, piacevolissimo. Che gioia quando ogni cosa che ci circonda contribuisce al risultato, rispecchiando in pieno il nostro gusto personale! Abbiamo scelto tutto con cura, e ora possiamo guardarci intorno soddisfatti. Sì, siamo riusciti a plasmare come volevamo il luogo in cui sarà bello ritornare tutte le sere. Persino gli oggetti più umili e funzionali sono degni di una nostra occhiata compiaciuta. Incluso quel simpatico pouf contenitore, un piccolo capolavoro di utilità dal design accattivante. Uno de

Pouf Contenitore: la storia 

Arredare la propria casa è un dovere, ma un dovere, diciamocelo, piacevolissimo. Che gioia quando ogni cosa che ci circonda contribuisce al risultato, rispecchiando in pieno il nostro gusto personale! Abbiamo scelto tutto con cura, e ora possiamo guardarci intorno soddisfatti. Sì, siamo riusciti a plasmare come volevamo il luogo in cui sarà bello ritornare tutte le sere. Persino gli oggetti più umili e funzionali sono degni di una nostra occhiata compiaciuta. Incluso quel simpatico pouf contenitore, un piccolo capolavoro di utilità dal design accattivante. Uno dei nostri alleati nella lotta quotidiana contro il disordine. Preziosissimo, perché è inutile arredare con gusto sopraffino tutte quante le stanze, se poi le lasciamo sommergere dal caos, che guasta l'estetica e la nostra pace interiore.

Quando si arreda casa, il primo pensiero non va a questo oggetto versatile, ma una volta che è entrato nelle nostre vite e nelle nostre residenze, è facile rendersi conto che ci serviva, eccome! Perché roba da riporre ne abbiamo sempre talmente tanta. Una piccola dimora oppure un'abitazione spaziosa, fa lo stesso, il problema della roba si presenta ovunque. Libri, riviste, cancelleria varia, le bambole della bimba e le automobiline del bimbo, i palloni, la biancheria per la casa, borse, maglie e magliette, scarpe, attrezzi per il fai da te, asciugamani, stuoie e costumi da mare, caricabatterie, piccoli elettrodomestici, arredi natalizi... O ancora, i regali impacchettati da tenere nascosti fino al momento della consegna, dentro al pouf, ecco, saranno al sicuro. E' proprio il caso di dire: chi più ne ha più ne metta. E vale per tutta la famiglia.L'utilità di questo piccolo complemento di arredo è storia di molti secoli.La sua origine affonda a quanto pare nel mondo arabo, dove la sua presenza si palesava, e si palesa tuttora, ubiquitaria. Il progenitore del nostro simpatico contenitore veniva creato in cuoio (materia prima di facile reperibilità per via dell'allevamento degli ovini), con un'imbottitura di stracci per creare una consistenza morbida e al medesimo tempo sufficiente a reggere la persona che vi si sedeva. Faceva bella mostra di sé, in numerosi esemplari, in varie zone della casa, residenza privata, umile o patrizia che fosse, inclusa la reggia del sultano, non meno che nei luoghi di ritrovo pubblici, uffici compresi. All'occorrenza si spostava facilmente, grazie alle piccole dimensioni e alla relativa leggerezza, per posizionarlo laddove faceva comodo, dato che uno dei suoi grandi vantaggi consisteva, allora come oggi, proprio in questo: quando serve, si fa traslocare da un angolo all'altro o da una stanza all'altra senza la minima difficoltà.

Oggi per esempio nella cameretta dei bimbi, riempito con i loro giocattoli, domani in soggiorno, promosso al nobile rango di portariviste. E magari, in contemporanea, perché no, eletto a giaciglio preferito del gatto, che così la smetterà di miagolare in tono di protesta quando un ospite ignaro occupa la "sua" poltrona... Sì, perché sul pouf ci si può sedere, naturalmente. Da qui l'origine del suo nome, un'onomatopea coniata per via di quel puff! emesso quando qualcuno si sedeva, poiché, a causa del peso del corpo, si sgonfiava di parte dell'aria contenuta al suo interno. 

Il termine è francese, difatti è qui che la sua storia prosegue con uno dei suoi capitoli più importanti. Lo ritroviamo nelle case dell'alta borghesia, degli alti ranghi del clero e della nobiltà del diciannovesimo secolo, oggetto di gran moda, a foggia di sgabello cilindrico imbottito e trapuntato, ricoperto da stoffe preziose e di frequente ricamate. Serviva in qualità di posapiedi per dare sollievo alle estremità affaticate di dame e gentiluomini, e anche talvolta come piccolo sedile. Possederlo veniva considerato un simbolo di prestigio irrinunciabile. Dalla Francia, la moda dilagò poi in altre nazioni europee, Inghilterra ed Italia comprese. La forma cilindrica imbottita si rinnovò e lo sgabello, ora progettato rettangolare o quadrato, divenne sorretto da gambe di legno, anche di qualità prestigiosa come il mogano, (spesso impreziosito da motivi floreali dipinti a mano), sul quale posava una seduta monoposto o biposto imbottita. La sua moderna funzione di contenitore però non esisteva ancora.

I nostri antenati sotto questo profilo avevano decisamente meno esigenze di noi moderni, e poi si usavano in sua vece bauli e cassapanche. A volte si trattava di oggetti costosi, creati con cura da artigiani di valore e destinati, ad esempio, alle camere da letto delle famiglie benestanti, ossia di ambienti all'interno dei quali il dovere di mostrare il proprio status sociale, prima ancora che il piacere, imponeva la ricerca della bellezza e della preziosità. Ma più spesso prevaleva la mera funzione pratica, e in tal caso la manifattura risultava alquanto rozza. Accadeva quando bauli e cassapanche erano riservati, in particolare, ad ambienti della casa nei quali l'estetica costituiva un dettaglio di scarsa importanza, come la cucina, e soprattutto i ripostigli, le soffitte o le cantine. Oppure, naturalmente, quando i proprietari non disponevano di mezzi economici adeguati per permettersi il lusso di materiali costosi e lavorazioni di alta qualità.Venendo ai tempi moderni, il piccolo complemento di arredo di origine araba, com'era prevedibile, è stato fatto oggetto di attenzione da praticamente qualunque brand del settore. Banditi i materiali scadenti e le fogge sulle quali non valeva la pena posare lo sguardo, caratteristici dell'arredamento prodotto su scala industriale nel dopoguerra (nel quale lo vediamo anche proposto, per esempio, con gambe di ottone e seduta di velluto), oggi il pouf esprime in pieno tutto il potenziale della sua versatilità straordinaria: poltrona, inclusa la variante che ce lo mostra convertibile in letto, posapiedi, sdraio e, naturalmente, contenitore multifunzione, sorte che lo accomuna al letto e ad altri oggetti che popolano le nostre case, in risposta alla cronica fame di contenitori nascosti tipica del ventunesimo secolo. Qualunque ruolo rivesta, di solito più di uno in contemporanea, grazie al design moderno lo possiamo classificare come un oggetto gradevole da contemplare, robusto e resistente, nonché praticissimo. Ammirandolo, si capisce che non è proprio il caso di relegarlo in un angolino buio: è invece pensato per essere esibito, e non dobbiamo neppure avere timore di sciuparlo con l'utilizzo anche prolungato, dato che i materiali e i tessuti che lo compongono sono refrattari ai danni dell'usura, e di norma lavabili. 

La selezione di LOVEThESIGN 

I pouf contenitori scelti da Lovethesign per assecondare i gusti e le esigenze dei propri clienti, tutti deliziosi, funzionali e modulari, portano la firma del geniale Damjan Ursic by Lina.Un brand sloveno che è una garanzia di stile fresco, moderno, razionale ma al medesimo tempo orientato a forme pervase da una sobria originalità: attento, insomma, a coniugare estetica, ergonomia e praticità. L'apprezzamento che ha riscosso nel corso degli anni, sempre più vasto, spiega la ragione dei numerosi premi ottenuti da questo ormai celebre brand, fra i quali l'Interior Innovation Award. E' stato riconosciuto a Lina quello che gli spetta: la capacità di innovare con grande creatività, di andare oltre ai risultati consolidati per inventare nuove soluzioni formali, nelle quali l'originalità del design ultramoderno, unito al cromatismo dalle tinte decise, così figlio del ventunesimo secolo, si sposano a un'attenzione assoluta all'ergonomia e al benessere di chi acquista e usufruisce di qualunque oggetto firmato dal marchio sloveno. Quanto a Damjan Ursic, nei complementi di arredo che disegna, incarna alla perfezione lo spirito del brand. Lo testimoniano le esposizioni allestite con le sue opere a Londra, Milano, Mosca, Chicago e Las Vegas, le nomination a premi del settore ottenute in Germania, come quelle alla fiera del mobile di Colonia per ben 2 volte, e l'apprezzamento del quale gode a livello internazionale, ma soprattutto in Italia e Spagna. E noi italiani di design ce ne intendiamo, senza falsa modestia.Nella collezione The Box di pouf contenitori e portariviste ritroviamo in pieno la cifra stilistica che contraddistingue questo marchio sloveno, espressa, nello specifico, da forme geometriche nette, pure, solide, rivestite da un bel grigio perla oppure da uno dei diversi esponenti di una gamma cromatica accesa, sempre realizzata però in tinta unita. A merito di questo ultimo dettaglio, ogni pouf si può inserire in perfetta armonia in determinati e variegati contesti di arredamento, che include non solo abitazioni private ma anche uffici o utilizzi esterni. 

Un approfondimento a parte deve essere riservato al materiale con il quale è stata creata l'intera collezione. Si tratta di tessuto 3D, acronimo che sta per tridimensionale. La scelta di Damjan Ursic di avvalersi di tale tessuto non è casuale. Rivela, invece, il suo interesse ad ottenere con ogni sua creazione un risultato affrancato dal rischio di effimero: perché il tridimensionale è un tessuto resistente e robusto, grazie alle fibre delle quali è composto e alla tecnologia impiegata per realizzarlo, risulta bello a vedersi, con la superficie in rilievo che lo caratterizza (e dalla quale ha origine la denominazione tridimensionale), da toccare con mano oltre che da ammirare, e, ultimo ma non ultimo dettaglio, è lavabile. Essendo un oggetto con un'aspettativa di vita lunga, diciamo così, diventa necessario preventivare di doverlo lavare, anche più volte nel corso degli anni. A maggior ragione se in casa ci sono bambini oppure cani e gatti. L'operazione viene resa semplicissima dal fatto che i pouf sono sfoderabili. Inoltre questo particolare tessuto lucido permette di porre in risalto al meglio tutti i colori della collezione. Questo vale ancora di più negli ambienti luminosi e soleggiati, ma non solo: anche la luce artificiale rende giustizia alla sua brillantezza, provare per credere. 

The BoxThe Box propone 3 modelli di analoga matrice geometrica: il più piccolo, di pianta quadrata, misura 40x40 cm, è alto 46,5 cm, e date le dimensioni piuttosto esigue può essere collocato davvero ovunque. Non necessariamente in solitudine, però: se uno non basta, si può pensare di acquistarne una coppia, una tripletta o più. E' disponibile in una variopinta tavolozza di colori, fra i quali troveremo senza dubbio quello più adatto al nostro arredamento e al nostro gusto personale. Potremo scegliere, infatti, fra un allegro ciliegia o blu, un importante antracite, un sofisticato grigio perla, orchidea o viola scuro. Se optiamo per un acquisto multiplo si può decidere di abbinarli dello stesso colore oppure di tinte differenti. Un accostamento molto ben riuscito, ad esempio, si rivela quello fra grigio perla e viola scuro od orchidea, oppure l'accoppiata antracite e orchidea. Naturalmente dovremo anche considerare l'arredamento e le sue tonalità. Per praticità, dovremo infine considerare che alcune tinte sono più resistenti di altre a macchie e sporco.Un altro dettaglio da notare sono i piedini sui quali posa il nostro pouf, o meglio, ognuno di questa collezione. Impediscono al rivestimento del nostro contenitore di toccare il pavimento, sporcandosi in fretta, e quando si lava in terra si riesce ad evitare di bagnarlo.Più importante nelle dimensioni, il modello intermedio The Box ha forma di parallelepipedo allungato e stretto, e vanta un' ottima capienza. Misura quasi un metro di lunghezza, per l'esattezza 98 cm, e 32 di larghezza. L'altezza corrisponde a quella degli altri 2 modelli, 46 cm, rendendo possibile, nonché gradevole esteticamente, abbinarli fra loro. Lo spessore tanto esiguo di questo pouf permette di inserirlo con facilità in molti luoghi, uno di questi ( e una delle ragioni per le quali può valere la pena acquistarlo) potrebbe essere il soggiorno, in particolare quando lo abbiamo popolato da molti ospiti e sedie e poltrone non bastano. La sua morbida seduta, imbottita di poliuretano, di sicuro non vi farà fare brutta figura! Data la sua lunghezza, poi, la capienza è notevole, qui potrete collocare anche oggetti come computer portatili ed elettronica in generale, per esempio, oppure borsoni e simili.

L'assortimento di colori con i quali ci viene proposto creerà forse il cosiddetto imbarazzo della scelta, perché sono davvero belli oltreché numerosi, in effetti i più numerosi della collezione. Se le nostre preferenze vanno a tinte allegre e solari, ecco il ciliegia e il giallo, se invece preferiamo toni in grado sì di farsi notare, ma in abbinamento a una certa serietà, magari perché la destinazione del nostro acquisto è il soggiorno oppure l'ufficio, ecco allora per noi il grigio perla, il caffé, l'antracite e il viola scuro. Affascinante anche il vivido blu, che richiama un po' alla mente quello della tavolozza di Van Gogh.

Come per il modello più piccolo, anche per questo si può considerare di voler effettuare un acquisto multiplo. Le appetitose tinte renderanno forse ragione di qualche difficoltà a effettuare la scelta. Gli accostamenti possibili sono più vasti che per il modello inferiore. Grande brio optando ad esempio per l'abbinata giallo e ciliegia, che può rivelarsi adatto per la cameretta dei bimbi, oppure, sempre pensando a loro, blu e giallo, il cielo e il sole, li faranno certo felici, e noi potremo unirci alla gioia grazie al fatto di aver riportato l'ordine con facilità in uno degli ambienti più impegnativi, sotto questo aspetto, di tutta la nostra amata casa. Mentre il sofisticato ma caldo caffé risalta benissimo vicino o di fronte al neutro grigio perla, così come quest'ultimo fa coppia perfetta con il complementare viola scuro.Il pouf, chiamamolo ammiraglio della serie, ci permetterà di sistemare al suo interno davvero parecchia roba. Misura, di lunghezza, ben 120 cm! Larghezza e altezza invece sono identici a quelli del modello un poco più piccolo, con il quale condivide la forma di parallelepipedo. Non c'è dubbio, il design è azzeccato, proviamo ad esempio a immaginarlo nel nostro soggiorno quando abbiamo ospiti, scommettiamo che, oltre ad apprezzarlo come comodo e morbido sedile, ce lo invidieranno un po'? Oppure cerchiamo di visualizzarlo accanto al piccolo The Box dalla forma quadrata, o meglio ancora collocato fra 2 esemplari uguali, è vero che formano un insieme assai convincente per l'occhio? Quanto alla sua funzione di contenitore, la più assoluta versatilità viene resa possibile dalle dimensioni che vanta. Se purtroppo non disponiamo di un ripostiglio, oppure quello che possediamo si rivela insufficiente a contenere tutto quello che abbiamo necessità di riporre, ecco che questo pouf contenitore può apparire la soluzione giusta per sostituirlo, magari in coppia nel caso uno soltanto non bastasse. Un degno successore dei vecchi bauli e delle vecchie cassapanche, e che a differenza dei suoi antenati non farà mai venire il desiderio di nasconderlo in cantina.Quale colore scegliere per questo complemento di arredo che si fa notare? Blu, grigio perla, viola scuro o ciliegia, sono ben 4 le splendide tonalità disponibili che ci faranno gola. 

Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.

Pagamenti Sicuri
Payments