Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO

Runner

Perfetto per le serate in solitaria o le cene in coppia, il runner è il dettaglio che esalta il tuo tavolo di marmo o di legno, mentre lo protegge da graffi e macchie indesiderate. Per un tocco in più, appoggialo su una tovaglia, creando contrasti nei colori o nei tessuti: bastano pochi accorgimento per elevare lo stile della tua tavola e prepararla alle occasioni speciali.
Visti di recente
Regali Aziendali
Scopri assieme al nostro servizio clienti b2b i regali con cui la tua azienda può premiare clienti e fornitori senza rinunciare a distinguersi.
Iscriviti alla Newsletter
Idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive sull'home design ma non solo. Ti raccontiamo l'universo della casa in tutta la sua bellezza.
Proseguendo accetti Privacye Termini e Condizioni
Invita un Amico
In casa LOVEThESIGN più si è meglio si sta. Invita tutti i tuoi amici: per te un buono sconto a ogni loro primo acquisto.
Customer Service Servizio Clienti Dedicato
Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com
Prodotti 100% Originali Prodotti 100% Originali
Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.
Soddisfatti o Rimborsati Soddisfatti o Rimborsati
Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.
Pagamenti Sicuri Pagamenti Sicuri
Payments
"Forse, per i più abituati agli inglesismi il runner potrebbe sembrare un corridore che svetta leggero verso il traguardo, ma in realtà è qualcosa di molto diverso. Si tratta di una tovaglietta di forma rettangolare, divenuta molto apprezzata di questi tempi e che in men che non si dica ha invaso gli ambienti domestici ereditando a pieno titolo il ruolo delle classiche tovaglie, secondo molti del tutto obsolete. A prescindere da cosa sia obsoleto e cosa no, il runner è un sostituto che si fa apprezzare e conquista facilmente. La sua qualità principale è quella di valorizzare l'ambiente domestico in modo più sobrio rispetto ad una tovaglia sf
"Forse, per i più abituati agli inglesismi il runner potrebbe sembrare un corridore che svetta leggero verso il traguardo, ma in realtà è qualcosa di molto diverso. Si tratta di una tovaglietta di forma rettangolare, divenuta molto apprezzata di questi tempi e che in men che non si dica ha invaso gli ambienti domestici ereditando a pieno titolo il ruolo delle classiche tovaglie, secondo molti del tutto obsolete. A prescindere da cosa sia obsoleto e cosa no, il runner è un sostituto che si fa apprezzare e conquista facilmente. La sua qualità principale è quella di valorizzare l'ambiente domestico in modo più sobrio rispetto ad una tovaglia sfarzosa, lasciando spazio eventualmente anche per un bel centrotavola. Ma cosa lo differenzia da una semplice tovaglia? Per capirlo a fondo è opportuno fare un salto nel passato. La storia delle tovaglie come capo tessile ha origini molto antiche, ed è densa di significati sociali, storici e spirituali. Già le prime società umane, ovvero quelle primitive, utilizzavano a volte un lungo telo di lino che fungeva da orpello sacro per ricoprire le aree ove si svolgevano i sacrifici nel corso dei rituali religiosi. Secondo gli storici fu l'imperatore Tito Flavio Domiziano, a diffondere nell'antica Roma l'usanza di rivestire la tavola con raffinate tele, tanto che alle soglie dell' 80 d.C la tovaglia divenne praticamente un oggetto di culto. Si trovano già vigenti nel diritto romano, diversi ""interdictum"", ovvero norme giuridiche, che vietavano in certe occasioni al popolo di nutrirsi gozzovigliandosi in modo disordinato di cibi e pietanze varie su tavolate improvvisate. Il momento del pasto assumeva una connotazione cerimoniale, dove tutto era e doveva seguire quanto stabilito dal ""rito del nutrimento"". Di esso faceva indiscutibilmente parte la tovaglia, splendida e raffinata con cui si copriva la tavolata. Le classi agiate, tra cui i patrizi, si prodigavano alla ricerca delle stoffe più pregevoli , come quelle di porpora e di bisso, ma anche la seta damascata o panni di cotone e di lino. Esibire una tela preziosa significava assicurarsi il rispetto dei propri ospiti e confermare la posizione di agiatezza oltre che una superiorità di classe sociale. Tracce importanti nell'utilizzo della tovaglia la si trova anche nella liturgia cattolica dell' IX secolo in cui era prescritto l'utilizzo di teli per ricoprire l'altare. La stoffa prediletta era il lino , esempio assoluto di nobiltà e purezza e quindi la più adatta a rappresentare i valori di purezza e umiltà che promanavano dall'ideologia cristiana. La tendenza ad impreziosire le tovaglie troverà la sua massima espansione a cavallo dei secoli XII e XII. Ritrovamenti di tovaglie risalenti a questo periodo hanno evidenziato ricchezze nei ricami oltre che la presenza di guarnizioni in oro e di particolari lavorazioni poste in essere da orafi come la damaschinatura, l'incastonatura di gemme preziose e vari intrecci di oro e argento, financhè la filigrana. Verso il 1500, nel medioevo, all'oro e ai suoi ricami si sostituirono i merletti e il virtuosismo dei sarti con cuciture di precisione sopraffina. Le tavole dei nobili , erano imbandite e impreziosite con tovaglie e centrotavola in lino damascato, e l'avanzare del progresso tecnologico cominciò a disegnare il gap tra produzione artigianale e industriale, la seconda molto meno raffinata della prima. Occasioni importanti, cerimonie e ricorrenze varie come un fidanzamento, un battesimo o un matrimonio, ora imponevano di considerare anche il modo in cui doveva essere imbandita la tavola. Con tutta evidenza il confezionamento di tovaglie era divenuto una piena forma d'arte artigianale. Nei ricchi mercati di allora potevano trovarsi tovaglie di puro lino, sovente usato per occasioni solenni e attinenti alla sacralità, e spesso infatti decorate con raffigurazioni derivanti dal vangelo biblico, ma anche araldi e foglie d'acanto, fino ai motivi floreali. Accanto al proliferare del lino, anche il cotone cominciò a subentrare nel mercato, specie dopo l'invenzione della filatrice meccanica. Se il lino rappresentava la purezza e il candore delle classi abbienti, il cotone era all'antitesi associato a chi non poteva permettersi lo sfarzo del lino damascato e ricamato in oro. In questo periodo la produzione di tovagliati venne molto diversificata, sia per forma, che per colore e tessuti. Assunse importanza anche la componente tattile. Il tessuto poteva essere ruvido, opaco , setoso e cosi via. Facendo un salto nell'epoca moderna nella seconda metà del '900, si osserva che il boom delle tovaglie coincide con quello economico. In italia la manifattura e il mercato tessile vantava una storia centenaria , e seppe rispondere tempestivamente e in modo efficace alla forte richiesta del mercato, producendo tovaglie , tovagliette e tovaglioli per ogni occasione. I servizi da tavola erano concepiti in tutte le forme che la geometria conosce. L'intento produttivo era quello di arrivare a soddisfare qualsiasi gusto e soprattutto di essere accessibile a fascie di consumatori anche molto diversi tra loro. Fù in questo preciso istante che la tovaglia assunse il ruolo di ""oggetto di design"". Le imprese assumevano e cercavano di portare ""al proprio mulino"" i migliori designer del momento , perchè la tovaglia era espressione di stile. Senza accorgersene era nato lo stilismo. Non solo le persone, anche apparecchiare la tavola, adesso era un operazione che doveva seguire i canoni imposti dalla moda. La tovaglia non era più portatrice di quella sua funzione essenziale, e neanche di quella spirituale che gli veniva assegnata nel medioevo, ora era pura estetica e proprio per questo sorse l'esigenza di accordare i disegni e i colori giusti, ma anche i ricami , i toni di tutto ciò che compone il servizio, finanche ai piatti e alle posate. Avvicinandosi agli anni 2000 la situazione è cambiata, e di fatto è cambiato anche il mercato tessile. Il consumo delle tovaglie e di tutto ciò che vi gravita intorno ha subito un significativo decremento, in modo particolare per quanto riguarda i prodotti a metraggio. Una delle ragioni può rinvenirsi nella crisi ed in una diminuita potenzialità economica. Ma questo è solo un aspetto oggettivo. C'è da dire infatti che è cambiato radicalmente il modo di vivere e di concepire il lavoro. La vita oggi è molto frenetica e il momento del pasto per molti non è più un occasione di incontro, specie durante le pause di lavoro. Sono proliferate, le mense aziendali, i fast food, e oggi si mangia anche in piedi, in auto o per strada. Da questo punto di vista alimentarsi è considerato un bisogno scomodo, da togliersi in tutta fretta. Il tempo oggi ci consegna soluzioni più adeguate ai nostri tempi. Tra di esse rientra il runner, che rappresenta una soluzione piu moderna alla classica biancheria da tavola. C'è da dire infatti che il runner da tavola puo essere molto decorativo. e può essere utilizzato sia a pranzo che a cena. C'è da considerare poi che le varietà che potete trovarne sono praticamente infinite. Tanti modelli, tante stoffe diverse, tanti risultati diversi. Questo vi permette di trovare il migliore, ovvero quello che megli si adatti al vostro stile e ambiente domestico. A certi il termine runner può dire qualcosa, ma per tanti altri no. Ad ogni modo questo orpello domestico si è imposto all'attenzione di molti interior design che lo hanno apprezzato pe le sue qualità estetiche , ma anche funzionali. Infatti questa deliziosa striscietta di tessuto potrete posizionarla a cavallo del tavolo, se avete intenzione di godervi una cenetta per due. Diversamente se gli invitati sono tanti le soluzioni possono essere le piu creative. Si può posizionare trasversalmente il runner, oppure per favorire una maggiore comodità posizionarne uno per ogni coppia. Ma una domanda lecita che ci si può fare è: perche acquistare un runner? O forse ancora meglio: perche un runner è meglio di una tovaglia?Allora. i motivi possono essere tanti e diversi tra loro. Mettiamo che abbiate l'esigenza di ""risvegliare"" l'ambiente domestico. Ma non avete affatto voglia di manovre invasive, e soprattuto non avete neanche voglia di spendere quattrini. Come suggeriscono molti designer, impreziosire i ripiani, siano essi del tavolo o di un soprammobile , può fare la differenza. Le superficii piane infatte , tendono a riflettere la luce, e in un ambiente occupano un certo peso agli occhi di un visitatore. Ad un costo contenuto potete dotarvi di runner da tavola che andrete a disporre a seconda della lunghezza e della larghezza del vostro tavolo. Su di essi poi ci si può sbizzarire, disponendo bicchieri, piatte e posate, e perche no, magari qualche candela profumata per dare quel quid in più al vostro ambiente. La cosa che differenzia il runner rispetto alla comuni tovaglie è il fatto che questi è compatibile con dei centrotavola. si possono creare contrasti interessanti abbinando runner sobri e monocromatici con centro tavola sgargianti e viceversa. Insomma le possibilità incontrano un solo limite, quello imposto dalla vostra creatività. Inoltre il runner si adatta a chi per ragioni lavorative o altro conduce una vita frenetica. Con il runner si apparecchia in un attimo , senza però perderne in eleganza e praticità C'è una cena ultra formale. nessun problema. Cotone monocromatico con qualche traforatura elegante. Dovete ospitare i vostri nipotini. che con tutta probabilità vi devasteranno ilk soggiorno? Si può optare per il runner in Pvc , resistente e lavabile all'antitesi del formale. runner in feltro Il feltro è un prodotto molto particolare, anche se nel linguaggio comune è indicato come in tessuto, in realtà è una stoffa prodotta attraverso un particolare procedimento detto infeltrimento. Tale stoffa è antichissima, basti pensare che le prime traccie della sua esitenza risalgono la terzo millennio a.C. Per questo si ritiene essere stato il primo tessuto prodotto dall'uomo. Gia i romani e i greci erano soliti farne copricapi e mantelli. Il runner in feltro che trovate su lovedesign, si portano dietro questo bagaglio storico. Il runner in feltro è perfetto per impreziosire una tavola rustica e spartana. Restituisce una senzazione di calore al tatto e inoltre è impermeabile. runner in lino Se si punta all'eleganza e alla leggerezza la scelta più adeguate può senz'altro essere quella di rivolgere la propria ttenzione ai runner in puro lino. Di derivazione statunitense, il runner in lino è nell'ambito della piu vasta categoria dei ranner uno dei più apprezzati. Il motivo è molto probabilmente da ricercarsi nella sua estrema versatilità. Può ad esempio guarnire la tavola insieme ad un centrotavola , lontano dalla cena e dal pranzo, ma può anche sostituirsi ad una tovaglia comune, o perche no essere combinato con questa o con le tovagliette americane. Alcune caratteristiche proprie del lino, donano a questi runner caratteristiche vincenti. Tra cui, un elevato assorbimento dell'umidità. Il lavaggio non danneggia il lino, che può essere lavato quante volte si vuole data l'elevata resistenza. Per contro il lino è scarsamente elestico e ciò conferisce alle tovagliette dimensioni stabili anche a seguito di lavaggi ripetuti , sia con acqua , ma anche a secco, Il lino normalmente non provoca allergie e anci favorisce la pulizia date le sue qualità. Tende a cadere bene e i pigmenti con i quali si colora tendonoa combinarsi in modo omogeneo con la cellulosa da cui è composto , questo garantisce il mantenimento del colore a seguito dei lavaggi. runner natalizi Quando si avvicinano le feste, bisogna scegliere se apparecchiare la tavola con la classica tovaglia , oppure dare un pizzico di originalità scegliendo qualcosa di più particolare. Diciamo che se l'idea è quella di uno stile classico, la cosa giusta è la tovaglia, ma se volete sorprendere gli ospiti, allora il runner è la cosa giusta da fare. Per eventi natalizi, o il cenone di capodanno è preferibile rivolgere la propria attenzione a materiali poco lavorati, molto ""nature"" come il cotone, il lino e la seta. Per quanto riguarda il colore invece, è quasi una scelta obbligata preferire un colore pastello. Specie le tinte tendenti al chiaro come il bianco, ma anche la panna e la crema. Ovviamente bisogna prestare particolare attenzione nel modo in cui vengono disposti, oltre che alla cuciture e ai materiali con cui sono fatti. Poi la scelta non deve essere per forza o la tovaglia o il runner. Una soluzione potrebbe essere rappresentata anche da un utilizzo congiunto. In questo caso la tovaglia sarebbe l'elemento principale, e il runner invece una decorazione aggiuntiva da porre sopra di essa. Dal momento che siamo in tema natalizio la scelta azzeccata potrebbe essere quella di mettere una tovaglia bianca con decorazioni natalizie semilucide come base e poi un runner rosso centrale, ma va bene anche il contrario. Il materiale deve essere lo stesso o quantomeno simile a quello della tovaglia per ricreare un insieme armonico. Nel caso in cui scegliessimo un runner con cuciture bianche o comunque tendenti al chiaro , la tavola ssumera un aspetto più ""country"" , diversamente le rifiniture dorate le conferiranno un spetto maggiormente tradizionale. E una volta scelta la tovaglia, a quel punto non resta che coordinarsi , con tutto ciò che imbandirà la tavolata, come piatti bicchieri , e centrotavola per ricreare la giusta atmosfera. C'è una cosa importante però prima di valutare l'alternativa tra il runner e la tovaglia. Valutate lo stato di salute del vostro tavolo. Se questi ha una superficie liscia o comunque poco usurata il runner può andare bene, ma in caso contrario no. Ricordatevi che il runner lascia scoperta una porzione piuttosto importante del tavolo, per cui in caso di graffi e segni vari è meglio coprirlo in modo piu idoneo con una tovaglia. Ovviamente bisogna prestare particolare attenzione nel modo in cui vengono disposti, oltre che alla cuciture e ai materiali con cui sono fatti. Poi la scelta non deve essere per forza o la tovaglia o il runner. Una soluzione potrebbe essere rappresentata anche da un utilizzo congiunto. In questo caso la tovaglia sarebbe l'elemento principale, e il runner invece una decorazione aggiuntiva da porre sopra di essa. Dal momento che siamo in tema natalizio la scelta azzeccata potrebbe essere quella di mettere una tovaglia bianca con decorazioni natalizie semilucide come base e poi un runner rosso centrale, ma va bene anche il contrario. Il materiale deve essere lo stesso o quantomeno simile a quello della tovaglia per ricreare un insieme armonico. Nel caso in cui scegliessimo un runner con cuciture bianche o comunque tendenti al chiaro , la tavola ssumera un aspetto più ""country"" , diversamente le rifiniture dorate le conferiranno un spetto maggiormente tradizionale. E una volta scelta la tovaglia, a quel punto non resta che coordinarsi , con tutto ciò che imbandirà la tavolata, come piatti bicchieri , e centrotavola per ricreare la giusta atmosfera. C'è una cosa importante però prima di valutare l'alternativa tra il runner e la tovaglia. Valutate lo stato di salute del vostro tavolo. Se questi ha una superficie liscia o comunque poco usurata il runner può andare bene, ma in caso contrario no. Ricordatevi che il runner lascia scoperta una porzione piuttosto importante del tavolo, per cui in caso di graffi e segni vari è meglio coprirlo in modo piu idoneo con una tovaglia."
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.

Pagamenti Sicuri
Payments