Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO
PIANOPRIMO
Stefano Seletti e la (r)evolution nel design
top banner arrow
Tempo di lettura
5 Minuti

Stefano Seletti e la (r)evolution nel design

Dai mercati rionali delle piccole e grandi città italiane al MoMa di New York: questa, in breve, la vicenda Seletti. Una storia in cui made in China e made in Italy si intrecciano, un brand internazionale ma orgoglioso delle proprie origini, un patron, Stefano Seletti, con la personalità istrionica e visionaria di un innovatore.

È nel 1987, quando ha 17 anni, che Stefano inizia a lavorare nell’azienda di famiglia. Il padre Romano l’ha fondata nel 1964 per importare dall’Oriente tazze di latta, tovaglie di plastica, sottopentola di paglia da rivendere nei mercati italiani. Oggetti che tutti ricordano, perché accessibili a tutti.

Stefano studia da ragioniere a Cicognara, frazione di Viadana, un paesino in provincia di Mantova che è tutt’ora la sua casa e base operativa. Scoprire i colori, la miseria e la vita al di là della Pianura Padana a un’età così giovane lo segna per sempre. Con lui, Seletti inizia ad applicare a quei prodotti così quotidiani un’estetica griffata che ne trasforma l’essenza e si dota di un laboratorio creativo interno – il Selab – che firma oggetti basic con una forte connotazione artistica.

quote-divider
Abbiamo creato una rivoluzione, mettendo la ‘r’ tra parentesi: (r)evolution. Da rivoluzione a evoluzione: credo proprio sia questa la strada da percorrere.
Stefano Seletti

Poltrona Shit
Tazza da thé Saponetta
Vaso Astronauta Cosmic
Saponetta Why Me?
Lampadario Egg Of Columbus  - diam. 22,5 cm
Specchio Rossetti 30x40 cm
Lampada da esterni Monkey in piedi
Sedia pieghevole Mouth
Piatto piano Spaghetti

Seletti Design: Think Pop

Design democratico: l’esclusività del design Seletti è solo concettuale, non di prezzo. Un simbolo assoluto? La collezione Estetico Quotidiano, progettata nel 2008 dal Selab e poi scelta come premio per la raccolta punti della catena di supermercati Esselunga.

Sul sito Seletti si legge A charming place that links design to pop art. Ma cosa vuol dire pop oggi?

Il termine pop ha avuto diversi significati negli ultimi anni, per Seletti oggi vuol dire accessibilità, una vicinanza alle persone sia stilistica che economica.

Qual è il ruolo del design oggi?

Sono sempre stato convinto che il termine design significhi ‘pensare bene prima di fare una cosa’, il che deve portare inevitabilmente a una produzione più ragionata e legata alla contemporaneità, alla cura e alla bellezza e meno al consumismo.

In che modo i progetti firmati Seletti riflettono il nostro tempo?

In modo contemporaneo, ironico e divertente. E, come ho detto prima, anche accessibile.

quote-divider
Seletti nasce servendo il ceto medio.
Stefano Seletti

Stefano Seletti allo specchio

Un innovatore, così si definisce Stefano Seletti. Che, con una buona dose di coraggio, ha ribaltato il mercato con idee nuove, diverse, irriverenti.

Hai detto che a ispirarti sono spesso le tue figlie e le tue nipoti. Cos’altro ti fa riflettere e ti ispira a progettare?

A ispirarmi sono soprattutto le incognite, le sfide sul futuro, la bellezza, la sostenibilità, il divertimento, lo scardinare le regole (ovviamente se sono regole in cui non credo).

Che errore non faresti più se potessi tornare indietro?

Servirebbero troppe righe di testo, rischierei di annoiare qualcuno.

Com'è il tuo studio?

Confuso, colorato e accogliente. Disordinato in maniera ordinata.

Un oggetto o arredo che ti servirebbe ma non è ancora stato prodotto. Chi vorresti che lo disegnasse?

È un segreto :-)))

Piatto fondo "Hybrid - Sofronia"
Lampada da tavolo Monkey seduta
Lampadario Egg Of Columbus - diam. 35 cm
Lampada a parete Lettere Neon Art
Piatto piano Colazione
Lampada da tavolo Mouse seduto

Il futuro di Seletti

Il segreto del successo è guardare sempre avanti. Come? Stefano Seletti non ha dubbi: osservando i bambini di oggi e immaginando come vivranno domani.

Hai detto che bisogna sempre guardare al futuro: qual è uno dei grandi temi del futuro che secondo te influenzeranno il nostro modo di abitare e la produzione di Seletti?

Ciò che una volta è stato definito su una rivista della quale non ricordo più il nome la miosfera. Non più pacchetti pre-confezionati ma un design che riporta alla propria persona, oggetti legati ad esperienze ed emozioni.

Dopo Maurizio Cattelan e la fortunata serie Seletti Wears Toiletpaper, con quale altro artista contemporaneo ti piacerebbe collaborare?

Con chiunque altro riesca a darmi gli stessi stimoli e la stessa ispirazione che mi ha dato Maurizio in questi anni.

Ci dai qualche anticipazione sul progetto Seletti per il Salone 2018?

Una delle cose a cui sono più attaccato e che da sempre mi entusiasma e mi avvicina a un pubblico giovane è il Design Pride. Anche quest’anno, mercoledì 18 aprile, il Design pride partirà dal Castello Sforzesco e arriverà in Piazza Affari e vedrà la partecipazione di tante università di Design. Siete tutti invitati!

paperclip
Seletti non è design: Maurizio Cattelan al mercato rionale
C'è più Seletti di quanto immagini negli oggetti di ogni giorno - e anche tra quelli da museo. Scopri la storia del brand.

Cuscino Serpenti
Lampada da tavolo Mouse steso
Specchio Due di picche
Piatto da frutta "Hybrid - Eudossia"
Numero Metalvetica H 35 cm
6 piatti fondi per insalata Estetico Quotidiano
Vaso Love in Bloom
Lettera Metalvetica H 35 cm
Piatto piano Mouth
Scultura dito con carillon L.O.V.E.
Specchio rotondo Peace
Poltrona Rossetti
PRODOTTI CITATI NELL'ARTICOLO
CONDIVIDI
Vedi nello shop
Go up Torna su
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo le spese di consegna per ordini sopra i 150 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *soggetta a condizioni, consulta le FAQ per maggiori dettagli.

Pagamenti Sicuri
Payments