Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO
PIANOPRIMO
Come ristrutturare il bagno con le agevolazioni fiscali
top banner arrow
Tempo di lettura
4 Minuti

Come ristrutturare il bagno con le agevolazioni fiscali

Sei ancora in tempo per rinnovare il tuo bagno approfittando delle agevolazioni fiscali 2018. Grazie alla proroga del Bonus Ristrutturazione e del Bonus Mobili fino al 31 dicembre di quest’anno, potrai detrarre dall’Irpef la metà della somma spesa per ammodernare e arredare tutto l’ambiente. 

Come fare? Leggi attentamente il seguito: la nostra redazione risponderà a tutte le tue domande. 

Composizione bagno Luv con specchio L 139 cm
Lavabo da appoggio Cape Cod  L 46 cm
Composizione bagno Cape Cod con specchio e bacinella tonda

1. A quali lavori si applica il Bonus Ristrutturazione?

Singole unità immobiliari residenziali

  • Manutenzione straordinaria
  • Restauro e risanamento conservativo
  • Ristrutturazione edilizia

Tra questi interventi rientrano la realizzazione e il miglioramento dei servizi igienici, ovvero la creazione o ristrutturazione del bagno, l'apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali e la costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.

Parti comuni degli immobili

  • Manutenzione ordinaria e straordinaria
  • Restauro e risanamento conservativo
  • Ristrutturazione edilizia

Quindi per le singole unità abitative i lavori di manutenzione ordinaria non sono soggetti ad agevolazioni fiscali. Ad esempio non avrai diritto alla detrazione se ti limiterai a sostituire semplicemente i sanitari o i rubinetti senza intervenire sull’impianto, o a ritinteggiare le pareti.

Tuttavia questi lavori ‘minori’ danno diritto alla detrazione del 50% se correlati a interventi maggiori, cioè quelli per cui è prevista l’agevolazione.

Ad esempio, se il tuo intervento di ristrutturazione del bagno è finalizzato a rifare e rendere a norma l’impianto idrico-sanitario, potrai detrarre tutte le spese di ristrutturazione e acquisto di sanitari, box doccia, pavimenti, rivestimenti e arredo bagno.

La collezione di ceramiche Vero Air si abbina perfettamente alla serie di mobili Vero disegnati da Kurt Merki jr.
Lavabo DuraStyle L 80 cm con sostegno in rovere Massello
Lavabo DuraSquare con struttura metallica
Lavabo Vero Air L 80 cm con  sostegno in cromo

2. Esiste un tetto massimo di spesa per la detrazione fiscale?

Sì: potrai detrarre dall’Irpef il 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018, fino a un massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

3. Posso usufruire del Bonus Mobili insieme al Bonus Ristrutturazione?

Sì, puoi approfittare di entrambi i tipi di agevolazione. Anche il Bonus per l’acquisto di arredi per il bagno ristrutturato dà diritto a una detrazione del 50%, ma il tetto di spesa è fissato a 10mila euro. 

Paperclip
Come funziona il Bonus Mobili
8 domande e qualche consiglio per usufruire del Bonus Mobili 2018.

4. Come devo pagare le spese sostenute?

Le spese detraibili vanno pagate tramite bonifico bancario o postale parlante. Devono cioè risultare la causale del versamento, il codice fiscale del soggetto beneficiario della detrazione e il codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento.

5. Come fare per richiedere la detrazione?

Negli ultimi anni gli adempimenti previsti sono stati semplificati: è sufficiente indicare nella dichiarazione dei redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e, se i lavori sono effettuati dal proprietario, gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo e gli altri dati richiesti per il controllo della detrazione.

6. E se non dovessi completare i lavori di ristrutturazione entro il 2018?

Fino all’approvazione della nuova Legge di Bilancio 2019, che potrebbe prorogare ulteriormente il Bonus, per le spese sostenute dal 1° gennaio 2019 si tornerà alle misure ordinarie, che prevedono una detrazione Irpef pari al 36%, fino al limite di 48.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

Quando bisogna affrontare un lavoro di ristrutturazione, l’ideale è affidarsi a un unico interlocutore per tutte le fasi, dalla progettazione alla realizzazione. LOVEThESIGN e Duravit, leader mondiale nella produzione di bagni di design, ti mettono a disposizione un servizio professionale e personalizzato: raccontaci il bagno che hai sempre desiderato, lo realizzeremo insieme.

PROGETTIAMO INSIEME IL TUO BAGNO

PRODOTTI CITATI NELL'ARTICOLO
Tempo di lettura
4 Minuti
VEDI NELLO SHOP
CONDIVIDI
CONDIVIDI
Vedi nello shop
Go up Torna su
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo le spese di consegna per ordini sopra i 150 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *soggetta a condizioni, consulta le FAQ per maggiori dettagli.

Pagamenti Sicuri
Payments