Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO
PIANOPRIMO
Acquisto prima casa: tutte le spese e le agevolazioni
top banner arrow
Tempo di lettura
4 Minuti

Acquisto prima casa: tutte le spese e le agevolazioni

Le statistiche confermano che la scelta della casa è questione di amore a prima vista: all’acquirente bastano 90 secondi per capire se ha di fronte quella giusta. La prima casa è una novità da assaporare in tutti i suoi aspetti: attenzione però a non focalizzarsi solo su quelli positivi!

L’acquisto della prima casa prevede una serie di spese da preventivare nel budget insieme al costo dell’immobile e dell’arredo. Facciamo quindi chiarezza sui costi da sostenere e sulle agevolazioni usufruibili.

Le spese prima del rogito

Se avete chiesto un mutuo alla banca, che copre fino all’80% del valore dell’immobile con tassi d’interesse inferiori a quelli per le seconde case, dovrete tenere conto delle spese per l’accensione del prestito:

• spese di istruttoria: i costi di apertura pratica che la banca richiede per fornire la valutazione di fattibilità. Oscillano tra lo 0,50 e l’1% dell’importo del mutuo e solitamente vengono detratti dalla somma erogata dalla banca

• perizia sull’immobile: documento che stabilisce il valore dell’immobile, richiesto obbligatoriamente dalla banca per deliberare il finanziamento. La tariffa di un perito si aggira intorno ai 300 euro + iva

• polizze assicurative: la copertura dai rischi d’incendio-scoppio è l’unica obbligatoria per legge. Per il Decreto Liberalizzazioni, le banche devono sottoporre al cliente almeno due preventivi di compagnie assicurative prive di legami con la stessa

• interessi di preammortamento tecnico: da corrispondere alla banca tra la data del rogito e dell’effettivo inizio del piano di ammortamento. Spesso le banche do di minimizzare o azzerare tale spesa.

Se per l’acquisto della prima casa vi siete avvalsi di un’agenzia immobiliare, dovrete considerare la parcella per l’agente intermediario, variabile tra il 2 e 4% del valore dell’immobile.

Le spese al rogito per l’acquisto della prima casa

Le spese al momento del rogito riguardano il notaio, le imposte e le tasse. Le spese notarili variano tra i 2.000 e i 3.500 euro. 
Le tasse all’atto della compravendita con distinzione tra IVA e Imposta di registro dipendono dal tipo di immobile e da chi acquistiamo:

• Se acquistate da un venditore privato dovrete corrispondere un’imposta di registro del 2% sulla rendita catastale dell’immobile (minimo 1.000 euro) e un totale di 100 euro tra tasse ipotecarie e catastali

• Se acquistate dall’impresa costruttrice, con lavori di costruzione o ristrutturazione terminati da meno di 5 anni, non dovete versare l’imposta di registro ma l’IVA agevolata al 4%. Le imposte catastali e ipotecarie ammontano a circa 200 euro ciascuna.

Dopo l’acquisto non siete più tenuti a versare tasse, a meno che non possediate un immobile di lusso. IMU e TASI sono state abolite con la Legge di Stabilità 2016.

Tutte le agevolazioni 2019 per l’acquisto della prima casa

Le agevolazioni per l'acquisto della prima casa dipendono dai seguenti requisiti:

• acquisto dell’immobile a titolo oneroso 

• immobile non appartenete alla categoria di lusso 

• acquisto di un’unità immobiliare e una sola pertinenza, oppure di due unità contigue unificate entro 3 anni 

• non possedere altre abitazioni adibite a prima casa in tutto il territorio nazionale

Si potrà inoltre usufruire di agevolazioni e della riduzione delle tasse di compravendita per l’acquisto da persone fisiche o dalla ditta costruttrice. 

Nel caso di acquisto da persone fisiche e/o da ditta costruttrice con lavori ultimati da più di 5 anni, la compravendita è esente da IVA e si paga solo l’imposta di registro, per la prima casa agevolata al 2% e calcolata sulla rendita catastale. 

Nel caso di acquisto da ditta costruttrice con lavori ultimati da meno di 5 anni, non è dovuta l’imposta di registro ma l’IVA agevolata al 4% per la prima casa e calcolata sul costo effettivo dell’immobile, non sulla rendita catastale.

Letto matrimoniale Blanca con contenitore 180x200
Lampada a sospensione Pirce Micro Led
Tavolo Ninive L 160 cm
Chaise longue modulare Rodolfo - Kvadrat
Pouf/schienale modulare Rodolfo
Lampada da tavolo Lampadina
Paperclip
Altre agevolazioni arrivano dal Bonus Casa 2019.

Ora che avete le idee più chiare sulle spese da mettere in preventivo e conoscete le detrazioni di cui potrete usufruire, sarà più facile godervi la vostra nuova (prima) casetta!

PRODOTTI CITATI NELL'ARTICOLO
CONDIVIDI
Vedi nello shop
Go up Torna su