Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO
CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO
PIANOPRIMO
Giardinaggio indoor per una coltura del sé
top banner arrow
Tempo di lettura
6 Minuti

Giardinaggio indoor per una coltura del sé

Dopo aver fatto il pieno di fashion e food, avremmo scommesso che il trend a seguire sarebbe stato il gardening applicato agli interni. Invece giardinaggio e coltivazione indoor sono rimasti all’ombra delle loro stesse fronde. Forse perché i motivi che spingono a prendersi cura di piante e fiori si collocano lontani e opposti al narcisismo e al soft porn di cibo e moda.

Gardening Therapy

Si dice coltivare una passione, un’amicizia, un sogno. Significa prendersi cura di qualcosa che è altro da sé su base regolare, orientati dall’obiettivo a lungo termine della prosperità di questa altra cosa. Lussureggiante, rigoglioso, fiorente e, al contrario, appassito, sfiorito: dal giardino al sé il passo è breve. 

Gente che sa fare il suo mestiere: gardening edition
Leggi la storia di un insolito giardiniere e della sua controparte nobile inglese: Riccardo Donadon e Vita Sackville-West

Porta erbe
Set Giardino Orte
Innaffiatoio Idro

Coltivazione indoor, fa per te perché

1. Fa bene

Il gardening è una risorsa soprattutto per chi, sempre chiuso in casa, ufficio e palestra, ha perso il contatto con le radici delle piante e con le proprie. Ma come fare se il balcone è per le scope e gli scuri sono chiusi tutto il giorno per scongiurare la visita dei ladri? Facciamo un po’ di luce e respiriamo. Apriamo la finestra più lontana da rialzi e facili accessi (solitamente quelle di bagno e cucina) e creiamo il nostro piccolo giardino zen.

L'importanza del Bonseki* sta nel sentimento di pace e nella soddisfazione che deriva dalla creazione della scena Bonseki e non nel risultato del lavoro.
*Il Bonseki è la versione in miniatura del giardino secco giapponese, noto in Occidente come giardino zen.

2. Arreda all'ultimo grido 

Una pianta ornamentale di medie dimensioni, da sola, dà colore a metà salotto. Quelle con le foglie ampie che richiamano la vegetazione amazzonica o, al contrario, quelle con le foglie lunghe e sottili che ricordano le palme s’inseriscono nel filone tropical e vanno entrambe di gran moda.

Le piante sospese riempiono le parti alte dei locali come originale alternativa a punti luce pendenti o in dialogo con essi. Le piante grasse in grandi vasi decorativi sono perfette per colmare eventuali dislivelli o angoli vuoti tra mobili: grazie alle poche cure di cui necessitano e alla risaputa robustezza possono infatti vivere serenamente in punti poco luminosi.

3. Ce la puoi fare anche tu

Bastano pochi ingredienti per iniziare: luce, nutrimenti, acqua e un po’ di amore. Buon senso ed empatia risultano anche molto d’aiuto, come in quasi tutti i casi della vita. Ecco il vademecum per principianti o per chi si è convinto di essere uno sterminatore di vegetazione.  

  • In stagioni medio umide ti è sufficiente dare due dosi di acqua settimanali alla maggior parte delle piante. Se fa molto caldo ha senso aumentare. 
  • Quando annaffi assicurati che l’acqua arrivi fino in fondo al vaso, raggiungendo le radici più lunghe. Se bagni poco in profondità le radici si accorciano e la pianta perde stabilità e resistenza.
  • Mantieni il terriccio sempre umido. Se secca diventerà quasi impermeabile alla prossima dose di acqua che scorrerà quindi lungo i lati del vaso, lontano dalle radici.
  • Munisci il vaso di un sottovaso, nel quale lasciare sempre qualche millimetro di acqua di riserva, soprattutto se ti assenti da casa per una settimana. 
  • Muffe o macchie sono segni di eccesso di irrigazione.

Fioriera Plant
Vaso Bottiglia Giorgio M
Vaso Cercle
Vaso Cactus grande
Vaso Feuille Long piccolo
Vaso Feuille Long alto

Se anche questo ti sembra troppo, se vedi in vasi e piante un anti-igienico brulicare di germi che per nessun motivo vorresti introdurre in casa tua, sappi  che esistono tecniche per crescere le piante fuori dal terreno, prive di malattie e parassiti. Certo, il giardinaggio tradizionale ti aiuterebbe senz’altro a scioglierti un po’, però intanto puoi dilettarti con idroponica e areoponica, le nuove frontiere della coltivazione indoor.

Idroponica fai da te

L’idroponica, dal greco Hidro, acqua, e Ponos, lavoro, consiste nel far crescere le piante in acqua. Nulla di nuovo, in realtà: lo facevano già i Babilonesi, lo fanno le popolazioni che affacciano sul lago Titicaca in Perù o nel Mianmar. Crescono naturalmente in acqua riso, gigli d’acqua e piante carnivore. Che si tratti infatti di acqua o di terriccio, le piante assorbono il loro cibo nella forma di ioni dissolti nell'ossigeno.

È quindi attraverso il controllo dei parametri ambientali (luce, nutrimenti, temperatura, pH e conducibilità) che si possono ottenere risultati anche superiori alle tecniche di coltivazione tradizionali. Si trovano già sul mercato piccole serre e batterie da casa per la coltivazione idroponica, molto interessanti anche dal punto vista estetico. 

stringGarden.comstringGardens.com

Aeroponica

L’aeroponica è un’evoluzione dell’idroponica, anche in questo caso niente terriccio: le piante sono appese in aria permettendo alle loro radici di cadere verso il basso. La soluzione nutritiva viene spruzzata e nebulizzata e così trasporta più ossigeno alle radici delle piante, accelerando la crescita e prevenendo agenti patogeni.

Un po’ più estrema dell’idroponica, questa tecnica non ha ancora strumenti e strutture esattamente pensate per gli interni di casa ma nulla vieta di mettersi alla prova con qualche radice area in sospensione sopra la vasca da bagno o sul balcone.

Pollici (verdi) alzati anche per il giardinaggio tradizionale

Non c’è da vergognarsi se hai voglia di affondare le mani nella terra anzi, sentiti in buona compagnia. La permacultura, ovvero la progettazione di spazi abitativi fondati sulla centralità dell'agricoltura e sull'attenzione al territorio - una sorta di ecologia applicata-, riscuote da poco meno di un decennio molto successo.

Integrare l’agricoltura, dal vezzo del giardinaggio ornamentale alle coltivazione di piante aromatiche e da frutto, nella propria dinamica domestica può diventare una passione gratificante, con un tornaconto economico (se riesci a procurarti parte degli ortaggi di consumo familiare) ed estremamente educativa per quei bambini di città che, si narra, credono che le fragole crescano sugli alberi.

Consigli di Lettura


Il giardino in balconi e terrazzi
Eliana Ferioli

Demetra, 2012 / 128 pp. / Brossura
EAN: 9788844035235


Guida pratica alla permacultura. Come coltivare giardini orti e frutteti
Sepp Holzer

Arianna Editrice, 2013 / 290 pp. / Brossura
EAN: 9788865880487


Mensola sospesa con 2 semisfere
Vaso da appendere basso
Vaso ovale da appendere
Porta vaso alto per vaso Hexagon Extra Large
Sacco pensile per piante L
Supporto per piante Rettangolare
PRODOTTI CITATI NELL'ARTICOLO
CONDIVIDI
Vedi nello shop
Go up Torna su
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.

Pagamenti Sicuri
Payments