Lovelist
Lovelist
La tua lovelist è vuota: esprimi un desiderio!
LOVELIST
IL TUO CARRELLO
Il tuo carrello è vuoto: inizia lo shopping!
VEDI IL CARRELLO

Accessori per il bagnetto

Visti di recente
Regali Aziendali
Scopri assieme al nostro servizio clienti b2b i regali con cui la tua azienda può premiare clienti e fornitori senza rinunciare a distinguersi.
Iscriviti alla Newsletter
Idee, novità, storie, tendenze, eventi e anteprime esclusive sull'home design ma non solo. Ti raccontiamo l'universo della casa in tutta la sua bellezza.
Proseguendo accetti Privacye Termini e Condizioni
Invita un Amico
In casa LOVEThESIGN più si è meglio si sta. Invita tutti i tuoi amici: per te un buono sconto a ogni loro primo acquisto.
Customer Service Servizio Clienti Dedicato
Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com
Prodotti 100% Originali Prodotti 100% Originali
Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.
Soddisfatti o Rimborsati Soddisfatti o Rimborsati
Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.
Pagamenti Sicuri Pagamenti Sicuri
Payments
Il bagnetto è sempre un momento molto particolare per i bambini: molto spesso viene vissuto con preoccupazione e con timore, l'acqua diventa un elemento ostile ma, soprattutto, lo diventano i detergenti, soprattutto quelli non specificatamente studiati per i bambini. Ci avete mai fatto caso che, finché si tratta di giocare nell'acqua il neonato non ha alcun tipo di problema ma, nel momento in cui si utilizzano i saponi per lavarli, iniziano i capricci? I neonati, infatti, sono abituati all'acqua: durante la gestazione vivono immersi nel liquido amniotico e per loro, quindi, l'acqua rappresenta un ambiente sicuro in cui stare: ovviamente, man
Il bagnetto è sempre un momento molto particolare per i bambini: molto spesso viene vissuto con preoccupazione e con timore, l'acqua diventa un elemento ostile ma, soprattutto, lo diventano i detergenti, soprattutto quelli non specificatamente studiati per i bambini. Ci avete mai fatto caso che, finché si tratta di giocare nell'acqua il neonato non ha alcun tipo di problema ma, nel momento in cui si utilizzano i saponi per lavarli, iniziano i capricci? I neonati, infatti, sono abituati all'acqua: durante la gestazione vivono immersi nel liquido amniotico e per loro, quindi, l'acqua rappresenta un ambiente sicuro in cui stare: ovviamente, man mano che crescono perdono questa attitudine, dimenticano la loro precedente vita nell'utero materno e, quindi, l'acqua diventa un elemento con cui devono nuovamente imparare a prendere confidenza. Bisogna sempre considerare il fattore saponi: per quanto possano essere delicati e anallergici, sono comunque delle sostanze che a seconda del bambino possono creare reazioni diverse, soprattutto se il neonato entra nella vasca del bagnetto già nervoso e poco propenso a lasciarsi lavare. Inoltre, è normale che un bambino non si lasci lavare tranquillamente e senza capricci, fin dai primi mesi di età, perché si tratta di trascorrere del tempo in balia di un'altra persona senza avere la possibilità di fare qualcosa che a lui interessi veramente, come per esempio giocare. Anche solo avere nell'acqua del bagnetto qualche gioco, qualche elemento colorato che attiri la sua attenzione e lo distragga da quello gli succede intorno, permette ai genitori di effettuare tutte le operazioni con più tranquillità e al bambino di percepire il momento del bagnetto come qualcosa di positivo. Ma perché il neonato e, in seguito, il bambino, si rilassa vedendo le paperelle, i giochi e gli accessori per il bagnetto nella vasca? Molti psicologi hanno dato una loro versione dei fatti in merito: le interpretazioni sono varie ma vertono tutte su uno stesso principio, attirare l'attenzione dei bambini per creare un diversivo che catturi la loro attenzione e di conseguenza, allontanarli dall'idea che il bagnetto sia un'attività del tutto passiva, che loro devono subire senza poter fare qualcosa di interessante. Perché utilizzare i giochi per il bagnetto? Il neonato, ovviamente, non ha la percezione del gioco: per neonato si intendono i bambini fino ai 3 mesi di età ed è normale che per loro un giocattolo sia uguale a un altro ma c'è una cosa che attira prevalentemente la loro attenzione. I bambini, infatti, fin dalla più tenera età sono attirati dai colori: quanto più sono sgargianti, brillanti e vividi, tanto più a loro piacciono. Durante il bagnetto ai neonati, quindi, seppure loro non sono in grado di percepire gli elementi come giocattoli, vengono comunque attratti da questi oggetti colorati che si muovono nell'acqua, che si spostano e che li toccano: la loro naturale curiosità viene quindi catalizzata da questo e non dai gesti compiuti da chi li sta lavando. Questo agevola non poco il lavoro del genitore, che ha un'autonomia di qualche minuto prima che il bambino, come normale che sia, si stanchi dei giochi e richieda nuovamente le attenzioni. Diverso è il discorso per i bambini più grandicelli, dai 3/6 mesi in su, quando iniziano già a percepire l'idea del gioco: in questo caso, oltre che creare un ambiente colorato e divertente in cui il bimbo possa sentirsi a suo agio, in cui non abbia il timore di trascorrere una parte del tempo, i giochi sono utili per stimolare la loro creatività e far vivere il bagnetto come un momento interessante. Infatti, per molti bambini il bagnetto rappresenta il momento in cui vengono interrotti i giochi per andare a dormire: ovviamente, quando un bambino si sta divertendo non vorrebbe mai interrompere quello che sta facendo per andare a fare qualcosa che non gli piace, con il risultato che il bambino diventa nervoso e la probabilità che faccia capricci è molto più elevata. Tuttavia, se gli si dimostra che può esserci una certa continuità tra i giochi che sta facendo nella sua cameretta e il bagnetto, il passaggio può essere molto meno traumatico. L'obiettivo è quello di far percepire a bambino il momento del bagnetto come un momento di gioco particolare, che si traduce anche in un momento in più in cui trascorrere del tempo con la mamma o con il papà inventando insieme dei nuovi giochi. Non ci sono solo le paperelle colorate da portare in acqua, infatti, perché si può convincere in bambino a portare con sé anche il suo giocattolo preferito, che può essere una bambola o un altro personaggio in plastica, molto utile per far prendere loro consapevolezza di quello che i genitori stanno facendo: infatti, se il bambino imita i movimenti che fanno i genitori mentre lo lavano, giocando con il suo giocattolo preferito, ha una maggiore facilità di capire cosa significa fare il bagnetto e ogni paura svanisce. Poi, pur senza allontanarsi, nel momento in cui il bambino è in grado di reggersi da solo nella vasca da bagno o, comunque, nella vaschetta, il genitore può anche lasciarlo giocare da solo nell'acqua in modo tale che prenda confidenza a suo modo con questo ambiente, sentendosi libero di viverlo nel modo che preferisce, senza sentirsi vincolato dal controllo diretto del genitore. L'interazione bambino-acqua è fondamentale e per fare in modo che venga vissuta nel migliore dei modi, i giochi per il bagnetto sono degli alleati imprescindibili per i genitori, perché permettono di mostrare al bambino la faccia più divertente di un'attività indispensabile per il loro benessere. Con i giochi i bambini imparano anche ad acquisire una loro indipendenza e a capire in che modo si procede con il bagnetto e, quando sono un po' più grandicelli, sanno già come fare per lavarsi senza l'aiuto dei genitori. E' il momento del bagnetto! Quando si parla di accessori per il bagnetto, solitamente si fa riferimento ai giochi. Per i neonati e per i bambini fino a 3 anni di età di circa, le paperelle sono il gioco più ambito, anche se non sono l'unico. Infatti, anche oggetti di uso comune possono essere degli ottimi compagni di giochi nella vasca da bagno, che aiutano i bambini a prendere consapevolezza dell'ambiente in cui si trovano. L'imbuto, per esempio, un oggetto così semplice e banale, può essere facilmente impiegato come giocattolo per le avventure acquatiche dei più piccoli, per permettere loro di capire in che modo l'acqua interagisce con il mondo e con il suo corpo. Vanno bene anche i colini o uno scolapasta, qualsiasi cosa di plastica che possa essere messa in acqua è uno strumento importante per fargli conoscere il mondo e stimolare la sua curiosità. Ovviamente, quando si parla di accessori per il bagnetto non c'è solo la parte ludica da considerate, perché ovviamente bisogna tener presente il fatto che il bambino dev'essere lavato accuratamente, in totale sicurezza, utilizzando saponi e detergenti adeguati ma anche, e soprattutto, accessori idonei alla sua condizione di neonato. Il set per il bagnetto Raggio di Luna ideato dall'azienda Lait Baby, per esempio, si compone di una pratica salvietta per asciugare il bimbo una volta finito il lavaggio e di due guanti. Perché due? E' molto semplice, uno è per la mamma, per darle un supporto pratico e agevole per il lavaggio e uno più piccolo è per il bambino, per imitare i gesti della mamma e imparare, quindi, come si fa per fare il bagnetto. Il set è realizzato in morbida spugna di cotone 100% naturale, un materiale biologico e anallergico che si presta a essere utilizzato anche per i bimbi con la pelle più delicata. La trama morbida non aggredisce la pelle ma la accarezza in maniera delicata. Il guanto di spugna è l'ideale per lavare con accuratezza la pelle dei piccolini, che possono a loro volta procedere con il lavaggio utilizzando il piccolo guanto in dotazione. Utilizzare il guanto di spugna di cotone, invece della normale spugna naturale, permette alla mamma di avere una migliore percezione della pelle del suo bambino, andando a rimuovere qualsiasi impurità con un semplice gesto e in maniera molto più semplice e accurata. L'asciugamano in spugna naturale, invece, permette di rimuovere con facilità tutta l'acqua in eccesso: in pochi gesti i genitori riescono ad asciugare perfettamente i loro bambini, senza causare in loro troppo stress. Inoltre, l'asciugamano è abbastanza ampio e comodo per avvolgere completamente il bambino e impedirgli di prender freddo dopo il bagnetto. Poter contare su uno di questi accessori di bagno per la puericultura del proprio neonato è un vantaggio indiscutibile quando si vuole provvedere nel migliore dei modi alla cura del bambino, utilizzando esclusivamente prodotti e materiali pensati per il suo benessere. I materiali sono importantissimi quando si scelgono gli accessori per il bagnetto: infatti, oltre che pensare al contatto con la pelle, bisogna anche pensare che un bambino, un neonato, ha la tendenza di portare tutto alla bocca. Se per gli asciugamani il cotone naturale non colorato è la soluzione migliore, perché non può causare nessun problema, in pochi pensano ai materiali con cui sono realizzati i giocattoli per il bagnetto. Infatti, non tutte le plastiche sono uguali: prescindendo dal discorso della consistenza, che affronteremo tra poco, bisogna valutare attentamente la composizione stessa della plastica. Alcuni giocattoli non sono adatti ai neonati o, comunque, ai bambini, perché sono realizzati con plastiche colorate che possono rilasciare componenti chimici dannosi per la salute dei piccolini. Alcuni materiali plastici, infatti, rilasciano coloranti e altre sostante che possono causare allergie e irritazioni: tutti i prodotti disponibili sul sito LoveTheSign sono scevre da queste sostanze e sono appositamente studiati per interagire al 100% con i bambini. Per quanto riguarda il discorso della consistenza, soprattutto quando i giocattoli devono essere dati in mano a neonati o, comunque, a bambini entro l'anno di età, bisogna prevedere il fatto che le loro gengive non sono ancora perfettamente formate, che i denti stanno ancora spuntando e che, quindi, un giocattolo con una consistenza troppo dura potrebbe causare dei piccoli traumi dolorosi mentre, un giocattolo morbido che si adatta alla delicatezza delle gengive, può anche essere uno strumento importante per effettuare dei piccoli massaggi per favorire la nascita dei denti nei bambini nella fase più delicata dei loro primi mesi di vita. In particolare, infatti, quando un neonato addenta un giocattolo in gomma morbida durante il bagnetto, questo è comunque ammorbidito dalla permanenza in acqua e, una volta addentato, rilascia sempre un po' di acqua calda che genera sollievo alle gengive. Il neonato sarà più che felice di giocare con le paperelle e con i suoi giochi mentre la mamma lo lava dolcemente e amorevolmente, prima di avvolgerlo in un caldo asciugamano di cotone naturale: bisogna anche ricordare che il bagnetto concilia il sonno, soprattutto nei più piccoli, generando quindi una situazione di benessere e di relax che li aiuta a dormire più serenamente e a riposare meglio durante la notte. Per questo motivo i medici consigliano di effettuare il bagnetto sempre prima di andare a letto. Dopo il bagnetto Per rivestire il bambino dopo il bagnetto, l'ideale è poter contare su un pratico fasciatoio in cui adagiare il bambino in totale sicurezza. Il fasciatoio, infatti, è un elemento polivalente che può essere inserito sia in cameretta che in bagno: sul sito LoveTheSign è disponibile una selezione di fasciatoi con caratteristiche diverse, l'ideale per chi vuole creare per il suo neonato degli spazi a misura. Per la cameretta, per esempio, sono l'ideale i fasciatoi con cassettiera, elementi eleganti e funzionali che permettono di operare il cambio e la vestizione nella parte superiore, accuratamente imbottita e con i bordi alti di protezione, che permettono al bambino di girarsi e di muoversi senza correre nessun pericolo. Nella parte inferiore, invece, si trovano i cassetti in cui sistemare tutto il necessario da avere sempre a portata di mano senza doversi spostare lasciando il bimbo da solo. Il modello di Cassettiera con fasciatoio New Seaside di Olivier Furniture, inoltre, oltre ad avere il pratico piano superiore per adagiare il bambino, ha anche un piccolo stendino laterale in cui è possibile posizionare tutti gli abitini pronti per essere indossati, senza doverli cercare nei cassetti. Inoltre, in questo come in altri modelli, una volta che il bimbo cresce e non ha più bisogno di essere adagiato sul fasciatoio per essere vestito, la parte superiore può essere rimossa e il tutto si trasforma in una pratica cassettiera elegante e di design, che accompagna il bambino pe lungo tempo nella sua cameretta. Ma se le cassettiere son state studiate per essere posizionate in cameretta, alcuni modelli sono pensati appositamente per il bagno, per evitare uno shock termico al bimbo: infatti, a meno che la casa non sia perfettamente e uniformemente riscaldata, non è il caso di portare il bambino in un ambiente più freddo dopo il bagnetto, per non rischiare influenze e colpi di freddo. Vestendolo direttamente nel bagno, invece, si evitano le escursioni termiche e soprattutto per i neonati si preserva la loro salute e vengono sottoposti a shock eccessivi. Ovviamente, è impensabile inserire nel bagno una cassettiera, a meno che non si disponga di un ambiente molto ampio, tuttavia, ci sono fasciatoi come quello realizzato da Dotandcross, che permettono di avere uno spazio dedicato al cambio del piccolo senza rubare spazio al resto dell'arredamento del bagno. Infatti, il Mobile Softly con piano per fasciatoio è un elemento compatto che presenta una parte superiore in cui è possibile inserire una comoda imbottitura per posare il bambino e tre ripiani inferiori in cui possono essere messi tutti i detergenti e gli accessori per il bagnetto, da tenere a portata di mano. E' realizzato in truciolare di legno di betulla ad alta resistenza e, nonostante le sue misure compatte, offre lo spazio per conservare tutto il necessario. Le misure ridotte lo rendono perfetto per essere inserito in un angolo inutilizzato del bagno, tra due mobili o accanto al lavandino, qualora ci fosse lo spazio, e una volta che il bambino nn ha più bisogno del fasciatoio, eliminando l'imbottitura superiore si trasforma in un comodo mobiletto per raccogliere tutti i prodotti da bagno in maniera ordinata, in un elemento evergreen che si intona alla perfezione con qualsiasi tipologia di arredamento. I giocattoli per il bagnetto Tutti, anche quelli un po' più in là con gli anni, hanno avuto almeno una volta nella loro vita, una paperella di gomma da utilizzare nella vasca da bagno. Si tratta di una tradizione, che tutti i genitori rispettano. Le paperelle, nell'immaginario collettivo sono l'embema dei giochi per il bagnetto, hanno ispirato poesie, film e opere d'arte con la loro semplicità ed è incredibile pensare come un piccolo elemento di gomma galleggiante possa attirare in questo modo l'attenzione mediatica. Le papere di gomma, oggi, sono al centro di importanti piani di marketing e sono diventate quasi il simbolo della nostra società o, meglio, sono diventate l'esempio di semplicità amata da tutti, a cui bisognerebbe tornare per creare un mondo più vivibile. Il neonato e il bambino che impara fin da piccolo a scoprire il mondo con un oggetto semplice ma efficace come questo, ha buone probabilità di crescere con una visione del mondo definita e realistica, alla continua ricerca di qualcosa che stuzzichi la sua curiosità. Ovviamente, col tempo, le paperelle di gomma sono state affiancate d altri tipi di giocattoli per la vasca da bagno. Infatti, seguendo lo stesso principio realizzativo delle paperelle, sono stati portati in commercio tanti altri giocattoli specifici per il bagnetto, capaci di galleggiare e di creare un diversivo simpatico durante questo momento di relax prima della nanna. I generale si tratta di giocattoli in gomma con l'interno cavo, che non si rovinano con l'acqua e i detergenti. Ovviamente, si sconsiglia di portare nella vasca giocattoli che possono deteriorarsi, come i peluche o i giocattoli in legno. Per rendere il bagnetto un'esperienza sempre divertente e mai noiosa, sono tantissimi i personaggi dei cartoni animati, gli animali e i pupazzi che sono stati realizzati in gomma, appositamente per il momento del bagnetto. Per i più piccoli, invece, si può anche optare per qualcosa di diverso, come la giostra Automobile Click-A-Mobile, un susseguirsi di macchinine colorate che possono essere appese nei pressi della vaschetta, che catturano l'attenzione dei neonati durante il momento del bagnetto con il loro movimento circolare.
Servizio Clienti Dedicato

Hai dubbi o domande? Contattaci!
Tel 02.94755933
Lun-Ven 09-13 | 14-18
customercare@lovethesign.com

Prodotti 100% Originali

Selezioniamo i migliori brand di design e lavoriamo fianco a fianco con loro. Perché? Per garantirvi prodotti 100% originali e una qualità certificata due volte, da loro e da noi.

Soddisfatti o Rimborsati

Offriamo un servizio affidabile, con corrieri specializzati, e paghiamo noi le spese di consegna per ogni ordine sopra i 75 euro*. E se non sei soddisfatto, fare un reso è davvero facile. *ordini voluminosi esclusi.

Pagamenti Sicuri
Payments